071 9332127 oppure RICHIEDI DISPONIBILITÀ

La tua vacanza a Sirolo e dintorni

Vivi la magia di una destinazione

Sirolo è uno splendido paesino medioevale situato nel cuore della Riviera del Conero, in provincia di Ancona,
fra il verde del monte Conero e il blu del mare Adriatico.

Scopri gli itinerari da seguire durante la tua vacanza nella bellissima Riviera del Conero!

Sirolo

Perla dell'Adriatico" nel cuore della Riviera del Conero. Sirolo è uno splendido paesino medioevale situato nel cuore della Riviera del Conero, in provincia di Ancona, fra il verde del monte Conero e il blu del mare Adriatico. Viene infatti considerato "la perla dell'Adriatico": un prezioso scrigno d'arte incastonato in un paesaggio mozzafiato, circondato da bellissime spiagge. Il nostro Hotel costituisce un ottimo punto di partenza per le vostre vacanze nella Riviera del Conero, per visitare le bellezze di Sirolo, ma anche i borghi vicini.

Parco del Conero

Il Monte Conero (alt 572 m), deve il suo nome al corbezzolo (al greco Komaros) pianta che regna incontrastata nella zona. E' stata la prima area protetta istituita nelle Marche. L'escursionismo, attraverso i numerosi sentieri, permette di apprezzare al meglio piante e animali, nella sempreverde macchia mediterranea. Il birdwatching nel Parco, l'osservazione degli uccelli migratori, facilita la scoperta di sorprendenti strapiombi a picco sul mare. E' possibile percorrere i sentieri a piedi o in mountanbike.

Portonovo

E' il primo borgo della Riviera del Conero lasciata Ancona. Più che un borgo una baia. Una baia incantevole piena di ristorantini. Le sue origini sono antiche, ne sono testimonianza: la chiesa benedettina di Santa Maria, costruita intorno al mille, la torre de Bosis, voluta dai papi per difendersi dai pirati e il fortino, costruito a difesa delle navi inglesi.

Numana

2 km da Sirolo, Numana è stretta intorno al suo porticciolo. Una scenografica scalinata, "la costarella",era l'antica strada d'accesso al mare per i pescatori, collega il centro storico al porto.

Loreto

La città santuario, è un pezzo di Roma cinquecentesca incastonata nelle colline marchigiane. La maestosa basilica-fortezza racchiude la Santa casa di Nazareth che, secondo la tradizione, fu la stanza in cui Maria ricevette l'Annunciazione dall'Angelo.ni degradano sul mare. Un luogo solitario del Conero dove prendere il sole e fare tuffi in un'acqua cristallina.

Recanati

A Recanati tutto parla di Leopardi. Dalla bella piazza a lui intitolata, alla torre antica cantata nel passero solitario, dal monte Tabor, il celebre colle dell'infinito, alla piazza Sabato del Villaggio dove si trova la casa natale del poeta. Il palazzo Leopardi, ancor'oggi abitato dai discendenti, ospita la ricca biblioteca dello studio "matto e disperatissimo" con volumi rari e manoscritti Recanati ha accolto l'eredità anche del tenore Beniamino Gigli, al quale ha dedicato un museo.

Osimo

La città "dei senza testa". Deve il curioso appellativo alla presenza di alcune statue acefale d'epoca romana nell'androne del palazzo municipale. Tutto il centro è una galleria di tesori dell'arte e della storia. Piazze-salotto, splendide chiese e bei palazzi nobiliari le cui facciate anticipano la ricchezza degli interni. Ma il fascino della città di Osimo si coglie anche in quella sotterranea, che ne rivela una doppia identità, misteriosa ed enigmatica. Le grotte sotterranee (visitabili) sono scavate nell'arinile e percorrono l'intero abitato.

Offagna

Un borgo storico che spicca tra le bellissime colline marchigiane1. Con un'imponente rocca medievale e ben 4 musei. Dal mastio centrale la vista è spettacolare: dai Sibillini al mare. Da non perdere le feste medievali che si svolgono a fine luglio.

Camerano

Un paese appollaiato su una delle morbide colline a ridosso della costa. Interessante è il suo percorso ipogeo: le grotte, scavate nell'arenaria, nascondono un'altra città con decorazioni, volte a botte, simboli religiosi e fregi a bassorilievo. Passa di qui la Strada del Rosso Conero, con le sue piccole vigne di Montepulciano aggrappate su impervi costoni o adagiate su morbide colline. Il Rosso Conero è un vino che merita di essere assaggiato nelle splendide cantine disseminate su tutto il territorio della Riviera del Conero.

Enogastronomia

Sirolo e le altre località della Riviera del Conero sono celebri anche per la gastronomia. Trattorie tipiche e raffinati ristoranti di rinomati chef costituiscono l'ampia offerta culinaria della zona, per tutti i gusti e tutte le tasche. La cucina locale offre numerose specialità di carne e pesce tra cui spicca il famoso "brodetto", una gustosa zuppa con 13 varietà di pesce dell'Adriatico. Da degustare, il "Rosso Conero", un vino doc fruttato ed elegante che gode della denominazione di origine controllata sin dal 1967 e il "Verdicchio dei Castelli di Jesi", vino delle Marche di altissima qualità tra i milgiori vini bianchi d'Italia.

Web Marketing e Siti Internet Omnigraf - Web Marketing e Siti Internet